di Romina Balducci

L’infezione da SARS-CoV2 non colpisce solo cuore e cervello: il 35% dei pazienti presenta sintomi neurologici di varia natura prima o dopo l’esordio della malattia. Tra questi: cefalea, vertigini, mialgia, perdita del gusto e dell’olfatto.

Ma c’è di più.

Oltre ai sintomi neurologici, si riscontrano anche disturbi psichiatrici, come ansia, insonnia, disturbi della memoria, depressione e stato confusionale.

Sul meccanismo usato dal virus per attaccare il sistema nervoso ancora non c’è una risposta certa: potrebbe attaccare direttamente i neuroni penetrando nel cervello attraverso la mucosa nasale, oppure raggiungere il cervello per via sanguigna. Infine, potrebbe sarebbe in grado di raggiungere il sistema nervoso centrale dal tratto gastrointestinale utilizzando il sistema nervoso enterico.

Per approfondire, leggi l’articolo pubblicato su Sif Magazine.

Categoria: Scienza&Salute

commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *