di Andrea Lepretti

Il Prof. Giancarlo Nivoli, medico psichiatra di fama internazionale, Presidente della Società Italiana di Psichiatria Forense, ha accettato la proposta del Dott. Ferruccio Giovanetti, Amministratore Unico del Gruppo Atena, di collaborare in qualità di Direttore Scientifico al lavoro del Gruppo Atena.

Obiettivo di questa importante collaborazione è quello di sostenere e promuovere le buone pratiche cliniche assistenziali in tema di prevenzione al suicidio e di gestione e
trattamento del comportamento violento, con aggiornamento scientifico e forense per tutti gli operatori della salute mentale. Particolare attenzione è volta allo studio delle perizie psichiatriche con il fine di rappresentare l’attuale riferimento scientifico in tema di responsabilità professionale degli operatori, in particolare per coloro
che prestano la loro opera con pazienti autori di reato.

In questi mesi il Professor Nivoli ha lavorato con i medici psichiatri del Gruppo Atena e con l’équipe clinica della REMS Le Badesse, per rendere effettivo un ambizioso studio sul trattamento riabilitativo dei pazienti con patologia psichiatrica autori di reato. Il contenuto dello studio sarà l’espressione finale di un lavoro di consenso svolto attraverso tappe intermedie di verifica, confronto e approfondimento tra varie figure professionali coinvolte nella pratica forense, nella ricerca e nella clinica e che lavorano concretamente e nella quotidianità in contatto diretto con i pazienti ricoverati in REMS e in altre strutture del Gruppo Atena.

Nivoli porta avanti una dettagliata descrizione di casi clinici, indaga la correlazione tra patologia psichiatrica, aggressività ed emozioni, prestando attenzione alla formulazione delle perizie psichiatriche sul tema della capacità di intendere e di volere.

A lavoro concluso ci auguriamo di strutturare linee guida per il trattamento riabilitativo dei pazienti con patologia psichiatrica autori di reato con l’intento di rappresentare tramite un lavoro scientifico approfondito la realtà delle nostre strutture e di fornire una visione critica aggiornata e approfondita delle complesse tematiche trattate per sostenere il difficile lavoro degli operatori della salute mentale.

Categoria: Novità

commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *